wpe1.jpg (9649 bytes)

LA NOSTRA STORIA: "LA POLACA"

Nel mese di sttembre del 1991, in occasione della seconda visita di Sua Santitá il Papa Giovanni Paolo II al Brasile, questo stesso gruppo di laici preparó uno striscione con una scritta in polacco che denunciava gli arbitri nella nostra archidiocesi: " Santo Padre, Olinda e Recife sono come pecore senza pastore. Solidarietà ! " .E così anche questo simbolo fu aggiunto al nuovo giornale.

Non vogliamo fondare una nuova chiesa, una setta o qualcosa di simile. Noi vogliamo e lotiamo per una chiesa cattolica più fedele al Vangelo alla luce dello Spirito Santo e meno gorvernata dal Codice di Diritto Canonico.

Una chiesa cattolica sullo stile di S. Francesco con la sua opzione per i poveri, sullo stile di S. Paolo con la sua visione di una chiesa per tutti e non solo per Gerusalemme, con il suo centro di azione dove c'è povertà, ingiustizia, cultura di morte, negazione del Vangelo.

Ciò che difendiamo non è una nuova chiesa , ma una chiesa cattolica nuova, che prepara il Regno di Dio gia qui in terra, una chiesa impegnata con Gesù Cristo nella fondazione di questo Regno.

Questa chiesa per la quale lottiamo è una chiesa tanto conservatrice che desidera vivere l'a Utopia dei primi cristiani; una chiesa in cui tutti si dànno la mano e camminano verso il Regno

   botvolta.gif (3711 bytes)